domenica 20 febbraio 2011

DE DE LIND - Io non so da dove vengo.... - 1973 - Pagina aperta a tutti i visitatori



Rock progressivo Italiano, un ritorno agli anni ‘70.

De De Lind - 1973 - Io non so da dove vengo e non so dove mai andrò, uomo è il nome che mi han dato.

Nato nel Varesotto, poi trasferitasi a Milano, il gruppo assume il nome di una modella, scelta come Miss Playboy nel 1967. Gli esordi sono nel filone pop-beat con una serie di 45 giri e di partecipazioni a festival, prima di approdare al rock progressivo nel 1973 con l'unico album inciso per l'etichetta Mercuri, diedero alla luce una delle opere più sottovalutate del progressive nostrano: Io non so da dove vengo e non so dove mai andrò, uomo è il nome che mi han dato. L' album, oltre ad avere un titolo lunghissimo, è molto ben registrato e curato, ricco di momenti acustici alternati a esplosioni di chitarra elettrica e batteria. Ottimo anche il cantato, che si mescola a quelle che sono le atmosfere delle musiche, spesso accompagnate da fraseggi di flauto. Il disco è da considerare un concept album, con i testi e le musiche che toccano temi come la guerra, la morte e la memoria. Da notare come le otto tracce si uniscano a formare due suite, la prima composta dalle tre canzoni che aprono l' opera, mentre l' altra dalle restanti cinque, così come si presentava alle orecchie su LP. La mancata affermazione commerciale è alla base dello scioglimento della formazione, il cui cantante, Vito Paradiso, intraprenderà una carriera in proprio incidendo due album, nel 1978 e nel 1980, nei quali si avvale della collaborazione di musicisti provenienti da gruppi affermati, quali il Banco del Mutuo Soccorso e gli Area. A partire dagli anni '90, con la nascita delle etichette indipendenti specializzate nella ristampa di album progressivi, i De De Lind sono riscoperti ed il loro album è riconosciuto come uno dei più riusciti nel suo genere.
Recensione ricavata dalla rete.

Formazione:
Vito Paradiso voce, chitarra classica
Gilberto Trama fiati
Matteo Vitolli chitarra elettrica
Eddy Lorigiola Basso elettrico
Ricky Rebajoli Batteria

de de lind - 01 - fuga e morte
de de lind - 02 - indietro nel tempo
de de lind - 03 - paura del niente
de de lind - 04 - smarrimento -
de de lind - 05 - cimitero di guerra
de de lind - 06 - voglia di rivivere
de de lind - 07 - e poi

tnx andrea1952
informazioni e link su
dopobasta.blogspot.com

2 commenti:

vitodibiasi ha detto...

Tags

MEGAUPLOAD
DEPOSITFILES
FLYUPLOAD
EASYSHARE
ZIPPYSHARE
LOAD.TO
2SHARED
MEDIAFIRE
RAPIDSHARE
TORRENT
de de lind - 01 - fuga e morte
de de lind - 02 - indietro nel tempo
de de lind - 03 - paura del niente
de de lind - 04 - smarrimento -
de de lind - 05 - cimitero di guerra
de de lind - 06 - voglia di rivivere
de de lind - 07 - e poi

vitodibiasi ha detto...

I commenti lasciati qui sul blog non vengono pubblicati. Utilizzate il forum nell'apposita area "il blog del sito".