mercoledì 30 gennaio 2013

RON - Way out - 2013


Disco n.24 per il cantante pavese (raccolte escluse), con 40 anni di attività musicale sulle spalle e 60 anni di età anagrafica. Personaggio particolare. 

01. ron - palla di cannone
02. ron - mi sto preparando
03. ron - ragazzo 
04. ron - non si torna indietro 
05. ron - cielo arancione
06. ron - gran torino
07. ron - testa alta
08. ron - orgoglio antiproiettile
09. ron - liberta' 
10. ron - ferma il treno
11. ron - sognando come uno stupido
12. ron - l'anno del topo 

Si chiama 'Way Out' il nuovo disco di Ron. Una vera svolta perché, dopo quattro anni di silenzio discografico, Ron ritorna proponendo la musica che da sempre ama e ascolta, delegando a 'Way Out' il suo messaggio. Un messaggio di cambiamento, semplicità, resistenza e resilienza ,come risposta al momento di crisi che il mondo sta attraversando. Un messaggio che con naturalezza unisce i 12 brani dell’album, 12 cover tratte dalla nuova onda musicale cantautorale anglo americana, dove il lavoro di fedele e accurata traduzione, ne esalta maggiormente il significato, arrivando a tutti. Una scelta naturale dei brani, volutamente riportati nell’album, così come sono stati suonati e registrati, con il calore e la semplicità della presa diretta, nel salotto di casa, evitando lo studio di registrazione. Il calore, la profondità, la leggerezza, l’energia e le sonorità della musica cantautorale anglo-americana, rivisitata, tradotta e interpretata da Ron, sono tutte racchiuse in 'Way Out', che propone al pubblico italiano canzoni e autori come 'Palla di cannone' (Damien Rice), 'Mi sto preparando' (Michael Kiwanuka), 'Ragazzo' (Amos Lee), 'Non si torna indietro' (The Weepies), 'Cielo arancione' (Alexi Murdoch), 'Gran Torino' (Jamie Cullum), 'A testa alta' (Ben Howard), 'Orgoglio antiproiettile' (K’naan), 'Libertà' (David Gray), 'Ferma questo treno' (John Mayer), 'Sognando come uno stupido' (The Boy Who Trapped the Sun), 'L'anno del topo' (Badly Drawn Boy). Molti amici attorno: musicisti come Fabio Coppini al pianoforte, Elio Rivagli alla batteria. Roberto Gallinelli al basso, Alessandro Valle alla chitarra e Giovanna Famulari al violoncello o come Omar Pedrini che affianca Ron nel controcanto di 'Orgoglio antiproiettile', produttori che hanno condiviso scelte e passione. E artisti come Mario Lodola che con il suo segno, ha creato l’immaginario visivo del progetto. 'Quando ho deciso di registrare' racconta Ron 'non ho fatto il solito piano di produzione di un disco. Prove, convocazioni, sala d’incisione, registrazione delle singole tracce. No. Siamo rimasti lì nel salone di casa, davanti al camino, con gli stessi amici, come tutte le sere di musica, e lì abbiamo registrato. E dire che il mio studio di registrazione è proprio dall’altra parte del mio cortile. Ma l’aria era diversa, il modo di vivere la musica era sicuramente diverso.'

courtesy of dischivolandi.blogspot.com 
sul sito www.dallatorre.net - aggiornamento n.184 
pagina riservata alla lista sostenitori  
altre informazioni sull'iscrizione alle liste 
altre pagine dedicate a Ron

3 commenti:

Vito Dalla Torre ha detto...

FILESERVE
WUPLOAD
RAPIDSHARE
HOTFILE
FILESONIC
UPLOADING
FILEFACTORY
EASY-SHARE
BITSHARE
DUCKLOAD
DEPOSITFILES
MEDIAFIRE
TORRENT
MP3
DOWNLOAD
EBAY
AMAZON
GIGABASE
I FOLDER
01. ron - palla di cannone
02. ron - mi sto preparando
03. ron - ragazzo
04. ron - non si torna indietro
05. ron - cielo arancione
06. ron - gran torino
07. ron - testa alta
08. ron - orgoglio antiproiettile
09. ron - liberta'
10. ron - ferma il treno
11. ron - sognando come uno stupido
12. ron - l'anno del topo

Vito Dalla Torre ha detto...

Per accedere a questa pagina è necessario essere registrati al forum
La registrazione è gratuita.
il link del forum è qui
http://www.musicwebcommunity.net/vito/

Le informazioni che cerchi sono sul forum (necessaria la registrazione)

I commenti lasciati qui sul blog non vengono pubblicati. Utilizzate il forum nell'apposita area "il blog del sito".

Vito Dalla Torre ha detto...

Questa pagina è riservata agli iscritti della lista sostenitori del sito www.dallatorre.net