venerdì 6 novembre 2009

BIGLIETTO PER L'INFERNO - Biglietto per l'inferno - 1974



Rock progressivo Italiano, un ritorno agli anni ‘70.
Versioni assolutamente originali rippate da vinile

Biglietto per l'Inferno, gruppo, formatosi a Lecco nel 1972, incise il suo album d'esordio omonimo nel 1974. L'album è classificabile come rock progressivo sinfonico-romantico (sullo stile di Genesis, King Crimson e Emerson, Lake & Palmer) con toni oscuri e venature hard rock. Anche i testi sono spesso tenebrosi, come nel caso di Confessione (la confessione di un assassino a un prete) e L'amico suicida. Gli arrangiamenti sono dominati dalle doppie tastiere di Giuseppe Banfi e Giuseppe Cossa, e dal flauto di Claudio Canali (che era anche il cantante del gruppo). Uno dei cinque brani dell'album è una suite che occupa quasi tutto il lato B del vinile. Pur avendo ottenuto l'apprezzamento della critica, Un biglietto non fu un successo dal punto di vista commerciale. Nel 1975 il gruppo iniziò a lavorare al secondo album, con la produzione di Eugenio Finardi. Venne pubblicato un singolo, ma il successivo fallimento della casa discografica del gruppo, la Trident, impedì la pubblicazione dell'album; il gruppo si sciolse poco dopo. Il tastierista Banfi intraprese una carriera solista di discreto successo. Il batterista Gnecchi collaborò a diversi progetti musicali, incluso l'album solista di Franco Mussida (PFM) Racconti della tenda rossa. Curiosamente, il cantante Canali (i cui testi erano spesso polemici nei confronti del clero, al punto di guadagnargli il nomignolo di "voce del Diavolo") prese i voti come frate eremita il 15 settembre 1994.Fausto Branchini è rientrato sulla scena nel 1989 in veste di cantautore incidendo diversi dischi fra i quali c'è da segnalare "Il nevare" live.Ha collaborato anche,come paroliere, con Umberto Balsamo.Ha inoltre pubblicato, diventando così scrittore dal 1998, un romanzo da collocare fra filosofia e mistero oltre a diverse opere di narrativa e saggistica. L'album "mancato" nel 1975 fu recuperato nel 1992 dalla Mellow Records, un'etichetta specializzata nel revival del genere progressive, e pubblicato su CD. Nel 2004 è stato pubblicato da BTF un cofanetto che comprende i primi due album e un CD live extra. Il live è stato anche ripubblicato da solo nel 2005, sempre da BTF, con il titolo Live 1974.

“Biglietto per l'Inferno” è l'album d'esordio del gruppo di rock progressivo italiano omonimo. I testi sono del cantante Claudio Canali.
Biglietto per l'Inferno fu l'unico album pubblicato dal gruppo nel suo periodo di attività; il progetto dell'album successivo Il tempo della semina, inciso nel 1975, fu infatti abbandonato e il disco fu pubblicato postumo da Mellow Records solo nel 1992.
recensione web

Formazione:
Giuseppe Banfi - Minimoog, organo Gem, Echorec Binson
Fausto Branchini - basso Fender telecaster
Claudio Canali - flauto, flicorno tenore Orsi, voce
Giuseppe Cossa - pianoforte, organo Hammond c3
Mauro Gnecchi - batteria Gretch
Marco Mainetti - chitarra Gibson Les Paul Special

1 - Ansia
2 - Confessione
3 - Una strana regina
4 - Il nevare
5 - L'amico suicida
8 - Confessione (strumentale)

tnx andrea1952
sul sito www.dallatorre.net
mail list azzurra - pagina attiva
silly link chiusi

5 commenti:

vitodibiasi ha detto...

Tags

MEGAUPLOAD
DEPOSITFILES
FLYUPLOAD
EASYSHARE
ZIPPYSHARE
LOAD.TO
2SHARED
MEDIAFIRE
RAPIDSHARE
TORRENT

I commenti lasciati qui sul blog non vengono pubblicati. Utilizzate il forum nell'apposita area "il blog del sito".

1 - Ansia
2 - Confessione
3 - Una strana regina
4 - Il nevare
5 - L'amico suicida
8 - Confessione (strumentale)

vitodibiasi ha detto...

silly link aperti a tutti
qualità ogg32 - per valutazione
durata 72 ore
I link a qualità alta sono disponibili per gli iscritti alle liste riservate sul sito www.dallatorre.net

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
vitodibiasi ha detto...

silly link chiusi